// you’re reading...

Milan

Alla scoperta della cultura del vino

Italia significa anche cibo, buona cucina, dolce vita e quello che da sempre nel Bel Paese accompagna pranzi e cene: il vino.
Eccoci quindi con il resoconto della nostra ultima fantastica gita, che abbiamo chiamato “Alla scoperta della cultura del vino”. Meta? Barolo, nel cuore delle Langhe, tra vigneti preziosi e vini forti e di carattere, come il Barolo, appunto, ma anche il Dolcetto d’Alba, il Nebbiolo e il Barbera, rossi intensi che lasciano il segno con il loro sapore speciale ed unico.
Siamo partiti da Milano ancora un po’ stanchi ed assonnati, ma carichi all’idea di visitare una vera cantina, dove si producono vini ottimi e dove avremmo potuto degustare tutti i prodotti tipici della zona.
La gita non ha deluso le nostre aspettative: in una bella giornata di sole, appena arrivati a Barolo abbiamo potuto visitare il Museo del Vino, situato nello splendido Castello Falletti, nel piccolo e caratteristico Borgo di Barolo; lì abbiamo imparato molto sulla storia e sulle tecniche di produzione, sul significato di questa straordinaria bevanda, in un “viaggio nel viaggio” che ci ha portati a scoprire l’universo sfaccettato che ogni bottiglia ha da raccontarci.
Dopo la visita al museo, siamo finalmente giunti all’ Azienda Vinicola Aldo Clerico a Monforte d’Alba, dove ci siamo goduti i colori e le luci degli splendidi vigneti con una passeggiata nella natura, mentre una voce esperta ci ha raccontato tutte le fasi della produzione dle vino: è stato davvero interessante scoprire cosa c’è dietro una “semplice” bottiglia!
Ed eccoci all’highlight della nostra visita…finalmente si beve (e si mangia)! L’Azienda Vinicola, situata a Monforte d’Alba, infatti, ha organizzato per noi una meravigliosa sessione di wine-tasting, e in un’atmosfera familiare tutta italiana abbiamo avuto modo di degustare tutti i vini prodotti dall’Azienda Aldo Clerico: Dolcetto, Barbera, Nebbiolo, e due tipi di Barolo, accompagnati da un pranzo preparato proprio dai proprietari (i genitori di Aldo e sua moglie) a base di formaggi e salumi caserecci, frittate e pizza fatte in casa.
Il sapore genuino del cibo insieme al profumo inebriante del vino rosso ci hanno fatto conoscere un’Italia diversa, non solo la grande e modaiola Milano, con le sue feste, i suoi fantastici locali e il mondo del Fashion e del Design, ma anche un’Italia rurale, verde, immersa in una campagna di vigne centenarie, dove le tradizioni continuano a vivere e a convivere con le persone.
Insomma, ecco qualche testimonianza di chi ha partecipato a questa “festa dei sensi”…in attesa del prossimo viaggio sensoriale tra qualche altra meraviglia della cucina locale della nostra bella Italia!
Buona lettura :-)

RYOTA:

波 のようにうねり広がった丘が、ブドウ畑で埋めつくされ、
そんな中に、小さなワイナリーはありました。
私たちはワインを作る大きな機械の前で、
従業員の方の説明を聞きながら、試飲を始めました。
試飲といっても、4、5種類の異なるワインをほぼ飲み放題。
おつまみは、自家製ピッツァをはじめ、新鮮なチーズにおいしいハム、サラミ。
おつまみといっても、それらをほぼ食べ放題。
少し飲んでは、休憩にワイナリーの見学。
また少し飲んでは、また見学。
あるものはとにかく食べ、とにかく飲み、
あるものはワイングラス片手に、太陽の下で日向ぼっこ。
贅沢すぎる時間を昼間から満喫した私たちは、
ワイナリーの方たちと別れを惜しみながら、その丘を後にしました。
滅多にできない、本当に貴重な体験だったと思います。

Nella collina ondulata che coperto dalle vigne, c’era una cantina piccola.
Abbiamo iniziato ad assaggiare i vini davanti alle macchine grandi che fanno il vino ascoltando la spiegazione.
Abbiamo potuto berli 4,5 tipi di vino quanto quasi volevamo nonostante l’abbiamo definito l’assaggio.
Otsumami(le cose da mangiare quando si beve in giappone. significa Pizzico. come stuzzichino) sono la pizza fatta mano,
i formaggi freschi, i prosciutti e gli salami.
Abbiamo potuto mangiarli quanto quasi volevamo nonostante l’abbiamo definito Otsumami.
Si beve un po’ e poi si fa la visita.
Si beve un po’ di nuovo e poi si fa la visita di nuovo.
Alcuni hanno mangiato troppo e bevuto troppo.
Alcuni hanno goduto il sole avendo un bicchiere del vino.
Dopo avevamo passato un tempo faraonico,
salutando i cantinieri gentilissimi,
Abbiamo lasciato quella collina.
sarebbe stato un’esperienza pregiatissima.

OXANA:

“Опыт, полученный на винодельне Aldo Clerico был очень интересен, потому что кроме познания процесса производства вин, мы смогли увидеть его своими глазами. Также мы посетили дегустацию вин, где могли купить понравившиеся нам вина. В завершении могу сказать что возвращаясь назад, я точно съездила бы на эту экскурсию”.
In italiano cosi: L’esperienza all’azienda vinicola Aldo Clerico è stata molto interessante in quanto ho imparato come viene fatto il vino. Inoltre abbiamo visto le macchine per produrre il vino.Infine c’è stata una degustazione di vini e antipasti vari, dove dopo abbiamo potuto comprare i vini. In conclusione direi che se dovessi tornare indietro lo rifarei sicuramente.

Clicca qui per saperne di più sui vini piemontesi. Click here to get more information about Piedmontese Wines.

Be Sociable, Share!

Discussion

No comments for “Alla scoperta della cultura del vino”

Post a comment