pasqua-in-ungheria

La Pasqua in Ungheria

Proseguiamo alla scoperta della celebrazione della Pasqua. Stavolta parliamo dell'Ungheria, paese natale di Aletta, che ha scritto per noi questo articolo.

La Pasqua è uno dei eventi religiosi più importanti per i cattolici in Ungheria. La Domenica delle Palme, in cui si ricorda quando Gesù era entrato a Gerusalemme, ci sono processioni in tutto il paese. Soprattutto nei piccoli paesi, dove accanto il corso le famiglie davanti delle loro case costruiscono santuari con piante e fiori. Il Venerdì Santo non si mangia carne, in Ungheria si mantiene cosi tanto questo abitudine che la maggior parte dei ristoranti propongono menù senza carne.  Ai vecchi tempi era anche vietato cuocere il pane, perché si pensava che diventasse pietra.

Nelle chiese si svolge la Passione e viene inscenato l’ultimo giorno di Cristo.

Il Sabato Gesù Cristo è risorto, le campane ritornano e suonano di nuovo, nelle chiese si accendono le candela di Pasqua e i fedeli fanno un  grande corteo per festeggiare la resurrezione e la vita. La mattina di Pasqua tradizionalmente tutti portano i cibi, il prosciutto, il pane, l’uova cotto, il rafano e il vino dalla casa alla chiesa per santificarli e poi, dopo la Messa, li mangiano.

Questi cibi hanno anche dei significati simbolici. L’uovo, abbiamo visto, è un simbolo della fertilità, la vita nuova, nella religione cattolica sta a significare anche la rinascita e la resurrezione, l’uovo colorato rosso significa il sangue di Cristo. Ma in Ungheria l’uovo significa anche un'altra cosa: la famiglia insieme. Secondo la tradizione ungherese i membri della famiglia devono mangiare insieme le uova, cosi se si perdono nella vita, si ricordano sempre delle persone con cui hanno mangiato le uova di Pasqua e possono ritrovare la strada di casa.

Il giorno di Pasqua, la domenica, si festeggia in famiglia: i religiosi vanno in chiesa, ma tutti festeggiano. La mattina, quando i bambini si alzano, subito vanno a trovare i loro cestini. In Ungheria i genitori mettono i regali in un cestino e lo nascondono in giardino e i bambini devono trovarli.

Il Lunedi di Pasqua in Ungheria non é il giorno più tranquillo per le donne perché i ragazzi vanno dove abitano le ragazze e le bagnano con secchi d’acqua mentre recitano brevi poesie divertenti. Il motivo di questa tradizione è che vogliono che le ragazze non appassiscano mai, e rimangano sempre giovani.  In cambio le ragazze gli danno un uovo rosso e dei cioccolatini.

Aletta

Follow us

Scuola Leonardo da Vinci

Italian Language Schools and Courses in Italy at Scuola Leonardo. Learn italian in Italy in Florence, Milan, Rome and Siena



Follow us

Latest posts by Scuola Leonardo da Vinci (see all)